Posted on

Produttori del Cuore #4 – Alfonso Soranzo, Monteforche

Il Monte delle Forche, a ridosso del così detto Passo del Vento, si trova in uno dei punti più suggestivi dei Colli Euganei e suggerisce il nome a una delle cantine a cui – sinceramente – siamo più affezionati: quella di Alfonso Soranzo, appartata nella parte più alta di Zovon, frazione di , a quasi duecento metri sul livello del mare. Di Alfonso, gigante modesto e schivo con braccia e cuore enormi, ci ha sempre colpito la generosa sensibilità. Fatta di una timidezza solitaria e composta tutta sua, capace di trasformarsi repentina in uno scatto, talvolta irruento, che nessuno (forse neppure lui?) si sarebbe mai immaginato possibile, specie quando si tratta di difendere le proprie ragioni in una conversazione che si rispetti. Suonatore di corno francese e chitarra, membro di uno dei gruppi musicali veneti più interessanti di fine Novanta (nome: Infranti. Genere: noise/rock. “Una delle sei band più potenti dal vivo”, secondo Il Teatro degli Orrori, in un’intervista su Rockit del 2015), Alfonso è stato – a suo modo, cioè senza scimmiottare nessuno – un pioniere garbato di un altro tipo di viticoltura possibile sugli Euganei, testimoniata anno per anno sulla sua pelle, prima di altri e in tempi poco sospetti. E il suo ricercare, a quanto pare, non si è ancora fermato. Nel vino come nella vita.

Continua a leggere Produttori del Cuore #4 – Alfonso Soranzo, Monteforche
Posted on

Produttori del Cuore #2 – Nicola Dal Santo, I Castagnucoli

Disintossicarsi dagli affanni quotidiani e riappropriarsi di un respiro più sensato. Assaggiare vini sorprendenti che si fan bere come autentici succhi di frutta. Conversare con una persona preparata e gentile. Questo è quel che si può fare ai Castagnucoli di Nicola Dal Santo. Con una avvertenza: buttare a mare l’abituale concezione del tempo e prendersela il più possibile comoda.

Continua a leggere Produttori del Cuore #2 – Nicola Dal Santo, I Castagnucoli